Tematica: Societario

  • Il finanziamento dei soci può aggravare il dissesto ai fini della bancarotta

    La Corte di Cassazione - Sezione V Penale, con la sentenza n. 32899 del 26 agosto 2011, ha stabilito che integra il reato di bancarotta semplice per aggravamento del dissesto il comportamento dell'imprenditore che "pervicacemente" continua a finanziare con mezzi propri la società in perdita fin dal primo anno di attività senza valutare le reali prospettive dell'impresa. Secondo la Corte "per dissesto deve intendersi, non tanto una condizione di generico disordine dell'attività della società,...

    » Continua


  • La cessione della partecipazione societaria può essere assimilata alla cessione di azienda

    La Corte di Cassazione con la sentenza n°19430 del 23 settembre 2011 ha ribadito il principio per cui l’articolo 2557 codice civile, che prevede il divieto di concorrenza per l’alienante di azienda, disciplinandone forme e limiti, può essere applicato analogicamente all'ipotesi di cessione di quote di partecipazione in una societa' di capitali, ove il giudice del merito, con un'indagine che tenga conto di tutte le circostanze e le peculiarita' del caso concreto, accerti che tale cessione abbi...

    » Continua


  • Benefici fiscali per le cooperative non contrastanti con il diritto dell'Unione Europea

    La Corte di Giustizia delle Comunità europee, Sezione I, con la sentenza del 8 settembre 2011, n. 78 08 ha stabilito che il risparmio fiscale previsto dall’ordinamento tributario italiano a favore delle società cooperative di produzione e lavoro, costituisce un aiuto di stato di per sé non incompatibile con il diritto dell’Unione Europea. Sul punto merita ricordare che l'art. 87, n. 1, del trattato che istituisce la Comunità europea stabilisce che, salvo deroghe specifiche, sono incompatibil...

    » Continua


  • Legge di stabilità 2012: semplificazioni per le Srl, SpA e le Cooperative

    L’art. 14 della Legge 12 novembre 2011 n. 183, (c.d. legge di stabilità 2012), prevede alcune semplificazioni per le società a responsabilità limitata, per le società per azioni e per le cooperative con azioni non quotate. Per quanto attiene alle Srl, il nuovo testo dell’art. 2477 del Codice civile, come sostituito dalla normativa, stabilisce che, nei casi in cui è previsto l’obbligo di nomina dell’organo sindacale di controllo, questo non sia più collegiale, ma monocratico, cioè sia nominat...

    » Continua


  • Legge di stabilità 2012: nasce la società tra professionisti

    L’art. 10 della Legge 12 novembre 2011 n. 183, (c.d. legge di stabilità 2012), prevede la costituzione di società tra professionisti (Stp) per “l’esercizio in via esclusiva dell’attività professionale da parte dei soci”. Tali società, la cui denominazione sociale dovrà contenere l’indicazione di “società tra professionisti”, potranno assumere indifferentemente uno dei modelli di società previsti dal Codice civile, commerciali e non commerciali, dalla società semplice alla società per azioni. ...

    » Continua


  • Responsabile la società per illecito degli organi sociali

    La Corte di Cassazione, Sez. I civile, con la sentenza 5 dicembre 2011 n. 25946, ha stabilito che, di fronte al comportamento illegittimo del consiglio di amministrazione di una società cooperativa a danno di alcuni soci, sussiste una concomitante responsabilità diretta della stessa società nei confronti dei danneggiati. Nel caso in esame, il consiglio di amministrazione di una società cooperativa, mettendo in atto una vera e propria espropriazione, aveva escluso illegittimamente alcuni soci...

    » Continua


  • Accesso delle piccole imprese all'accordo con i creditori

    Il 17 gennaio 2012 è stato approvato in via definitiva, ma non ancora pubblicato, il disegno di legge recante “Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento” (Ddl As. 307-B). Il provvedimento, oltre a stabilire misure a favore delle imprese vittime di estorsioni ed usura, prevede la possibilità, anche per le piccole imprese non soggette alle procedure concorsuali, di concludere un accordo con i creditori per la ristrutturazione dei...

    » Continua


  • Doppia contribuzione socio e amministratore Srl

    La Corte Costituzionale con la sentenza del 23 gennaio 2012 n. 15, ha introdotto un ulteriore elemento (forse decisivo) per la soluzione della questione attinente al regime contributivo dei soci di una Srl che ricoprono anche la carica di amministratori. In merito è necessario un breve riepilogo della questione. Il tema dibattuto, come ricordato dalla Consulta, era se il socio di una società commerciale nella forma della Srl, il quale partecipi personalmente al lavoro aziendale con carattere...

    » Continua


  • Responsabilità subappaltatore e committente negli appalti

    Il Decreto legge del 22 giugno 2012, n. 83 (c.d. Decreto sviluppo), convertito con modifiche nella Legge 07/08/2012, n. 134, a decorrere dal 12/08/2012, con l’articolo 13-ter ha previsto una responsabilità solidale dell’appaltatore con il subappaltatore in caso di omesso versamento dell'Iva e delle ritenute fiscali ed una sanzione per il committente. In particolare, il suddetto articolo 13-ter, andando a sostituire il comma 28 dell'articolo 35 del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, conver...

    » Continua


  • Solidarietà appalti: entrata in vigore e semplificazioni

    Con la Circolare 8 ottobre 2012 n. 40/E l’Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti in merito alla responsabilità solidale negli appalti prevista dall’articolo 13-ter del Decreto legge del 22 giugno 2012, n. 83 (c.d. Decreto sviluppo), convertito con modifiche nella Legge 07/08/2012, n. 134 (si veda la ns. news “Responsabilità subappaltatore e committente negli appalti”). In particolare, l’Agenzia delle Entrate interviene su due aspetti su cui erano emerse delle incertezze: l’entra...

    » Continua


  • Valutazione del giudice sul piano di concordato preventivo

    La Corte d'Appello di Napoli, Sez. I, con la sentenza del 8 ottobre 2012, n. 172, ha stabilito che il tribunale, in fase di ammissibilità della proposta di concordato preventivo, non deve limitarsi a una verifica formale, ma può e deve valutare anche nel merito l’ammissibilità della proposta, anche alla luce di eventuali elementi e documenti ritenuti «idonei ad inficiare la plausibilità del giudizio prognostico con essa formulato in ordine alla fattibilità del piano concordatario». In partic...

    » Continua


  • Recepita la Direttiva UE su ritardi di pagamento e interessi moratori

    Il Decreto Legislativo 9 novembre 2012, n. 192, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 15 novembre 2012, n. 267, ha modificato il Decreto Legislativo 9 ottobre 2002, n. 231 ed ha recepito integralmente la Direttiva 2011/7/UE, relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali. La normativa in esame troverà applicazione per le “transazioni commerciali” relative ai contratti conclusi dal 1 gennaio 2013, comunque denominati, stipulati «tra imprese ovvero tra imprese e...

    » Continua


  • Nel concordato preventivo esula dal controllo giudiziario l'aspetto economico della proposta

    La Corte di Cassazione, Sez. Unite Civ., con la sentenza del 23 gennaio 2013, n. 1521, ha stabilito che nell’ambito del concordato preventivo, «il giudice ha il dovere di esercitare il controllo di legittimità sul giudizio di fattibilità della proposta di concordato [...] mentre resta riservata ai creditori la valutazione in ordine al merito del detto giudizio, che ha ad oggetto la probabilità di successo economico del piano ed i rischi inerenti». Nello specifico, la Corte Suprema ha voluto ...

    » Continua


  • Ulteriori chiarimenti sulla responsabilità solidale appalti

    L’Agenzia delle Entrate con la Circolare del 1 marzo 2013, n. 2/E, ha precisato alcuni punti relativi alla responsabilità solidale negli appalti, introdotta dal Decreto legge del 22 giugno 2012, n. 83 (c.d. Decreto sviluppo), convertito con modifiche nella Legge 07/08/2012, n. 134 (sul punto si vedano le precedenti News: Responsabilità subappaltatore e committente negli appalti; Solidarietà appalti: entrata in vigore e semplificazioni). Con la circolare in esame, l’Agenzia delle Entrate ha e...

    » Continua


  • Debiti e crediti dopo cancellazione società

    Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza del 12 marzo 2013, n. 6072, hanno evidenziato che, a seguito della cancellazione delle società dal registro delle imprese, si produce un meccanismo di tipo successorio in capo ai soci, simile a quanto avviene nella successione a seguito della morte della persona fisica. In particolare, secondo la Cassazione, l’estinzione della società a seguito della cancellazione volontaria, non determina l’estinzione anche dei debiti sociali, né d...

    » Continua


  • Non rileva la simulazione nel conferimento su accordo fra socio e amministratore

    La Corte di Cassazione, Sez. I civ., con la sentenza del 17 luglio 2013, n. 17467, ha deciso in merito ad un presunto conferimento societario simulato. In particolare, il socio di maggioranza conferiva alla società una propria diversa società con l’intento però di mantenerne comunque il controllo personale e la piena capacità di disporne, come veniva dichiarato in un accordo scritto fra lo stesso socio conferente e l’amministratore della società destinataria del conferimento. Gli eredi del s...

    » Continua


  • Transfer pricing: ripartizione onere della prova e prevenzione delle sanzioni con idonea prova documentale

    Due recenti sentenze della Ctr Lombardia la n. 83/13/2013 e la n. 84/13/2013 hanno fornito importanti indicazioni in materia di transfer pricing sia sull’onere della prova che sull’importanza di mantenere la documentazione utile da esibire a riprova del rispetto del “principio del valore normale”. Innanzitutto il contribuente, sostiene la Ctr Lombardia, non potrà più limitarsi ad invocare il mancato adempimento dell’onere della prova da parte dell’Ufficio tributario ma dovrà adottare idonee ...

    » Continua


  • Nuovo foro processuale delle società con sede all'estero

    Il Decreto-Legge 23 dicembre 2013 n. 145, c.d. “Destinazione Italia”, introducendo il comma 1-bis all'art. 4, del Decreto Legislativo 27 giugno 2003 n. 168, stabilisce, a partire dal 22/02/2014, un foro territoriale esclusivo per le controversie che vertono su questioni di diritto societario, in cui è parte una società con sede all’estero, qualunque sia la forma giuridica adottata. Inoltre, il foro esclusivo previsto dalla normativa citata trova applicazione anche se la società estera ha sed...

    » Continua


  • A rischio assemblea srl se la convocazione è "last minute"

    Il Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia d'impresa, nell'ordinanza datata 13 marzo 2014 (causa RG 8685-1/2014), si occupa di un’ipotesi tutt’altro che infrequente, quella della convocazione dell’assemblea societaria inviata nel termine previsto dallo statuto, ma giunta al destinatario a ridosso della data della convocazione.  Nel caso di specie la convocazione era stata inviata nel termine previsto dall’articolo 2479-bis, comma 1, del Codice civile, di almeno otto giorni prima...

    » Continua


  • Nel Def 2014 previsti incentivi per le reti d'impresa

    Nel Documento di economia e finanza (Def) 2014 si prevede dal prossimo anno il rifinanziamento del Fondo per il regime agevolato delle reti d’impresa per 200 milioni (a fronte dei 48 dello scorso triennio), aumentando il limite degli utili accantonabili e semplificando il bilancio d’impresa. Del resto, nello stesso Def viene ribadito che per il rilanciare gli investimenti e dare maggiore forza all’economia, in particolare alle PMI, occorre inoltre puntare sull’aggregazione, a partire dal raf...

    » Continua


  • Misure di finanziamento agevolato e di semplificazione per le start-up

    Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato due importanti provvedimenti a favore delle start-up innovative, in tema di incentivi economici e di semplificazione degli adempimenti presso il Registro delle imprese. In merito al regime degli incentivi, è di questi giorni la firma del Ministro dello Sviluppo economico, del decreto ministeriale che attiene al sistema di incentivi Smart & Start gestito da Invitalia, dove per “Smart” si intendono le misure tese a coprire i costi di gestione so...

    » Continua


  • Per il notariato l'assemblea totalitaria di srl e spa è valida anche in luogo diverso da quello previsto dalla legge o dallo statuto

    La Commissione Società del Consiglio Notarile di Milano si è pronunciata su un tema di indubbia rilevanza pratica: la possibilità di svolgere le assemblee totalitarie di spa e srl in luoghi diversi da quelli prescritti dalla legge o dallo statuto. A tale proposito ricordiamo che, ai sensi degli articoli 2363 e 2479bis c.c., in mancanza di diverse disposizioni statutarie, l’assemblea deve aver luogo nel comune ove ha sede la spa o presso la sede della srl, a pena di invalidità. Tanto per le ...

    » Continua


  • Non è reato depositare al registro delle imprese bilanci con verbali assembleari non veritieri

    La Corte di Cassazione, sez. V penale, con la sentenza del 6 ottobre 2014 n. 1205 ha ritenuto non configurabile il reato di falso ideologico nel caso in cui siano depositati presso l'ufficio del registro delle imprese bilanci di esercizio di una società non formalmente approvati. Nel caso di specie, l’amministratore della società aveva depositato all’Ufficio del registro delle imprese presso la Camera di commercio, due bilanci di esercizio in cui vi erano allegati i verbali di approvazione d...

    » Continua


  • Responsabilità personale e sequestro conservativo dei beni personali dei soci e del liquidatore per inadempimento e atti gestori illegittimi

    Il Tribunale di Roma, sezione III civile, in un procedimento per  sequestro conservativo ante causam, seguito dal nostro studio, nel concedere il suddetto sequestro con ordinanza del 26/11/2014 dep. 27/11/2014 - procedimento n. RG 57030/2014 – Giud. Garri e nel confermarlo con il rigetto dell’avverso reclamo, con ordinanza del 25/03/2015 dep. il 30/03/2015 - procedimento n. RG 78145/2014 – Giud. estens. Romano, ha affermato due importanti principi. In primis per il Tribunale sussiste la res...

    » Continua


  • Gestione speciale commercianti e S.a.s. "immobiliari"

    Il 3 gennaio 2017 il Tribunale di Busto Arsizio ha sancito come l’attività di una S.a.s. che concede in locazione beni immobili di proprietà a fronte del pagamento dei canoni di locazioni, non debba considerarsi attività commerciale e pertanto che il socio accomandatario non è tenuto a iscriversi alla gestione previdenziale dei commercianti. Nel caso di specie l’Inps imponeva al socio della S.a.s. l’iscrizione alla gestione speciale commercianti nonché il pagamento della relativa contribuzio...

    » Continua


  • Per le cooperative obbligatorio l'organo amministrativo collegiale

    Segnaliamo che la legge di bilancio 2018 (art. 1, comma 936) ha modificato l’articolo 2542 del Codice Civile, rendendo obbligatoria, per tutte le società cooperative ed indipendentemente dalla normativa societaria di riferimento (Srl o Spa) la nomina di un organo amministrativo collegiale formato da almeno tre persone, con durata in carica non superiore a tre esercizi. Pertanto dal 1° gennaio 2018 le cooperative non in regola con tale nuova disciplina devono adeguarsi, provvedendo alla nom...

    » Continua