Tematica: Amministrativo

  • La Scia prende il posto della Dichiarazione di inizio attività (Dia)

    L'articolo 49 del Decreto Legge n. 78 del 2010, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica, convertito dalla Legge 30 luglio 2010, n. 122, entrata in vigore il 31 luglio 2010, ha di fatto sostituito la Dichiarazione di inizio attività, meglio nota come Dia, con la Segnalazione certificata di inizio attività, Scia appunto. Sebbene l'ambito di applicazione della Scia ricalchi sostanzialmente quello della Dia, una delle novità più rilevanti è ...

    » Continua


  • Accolta la prima class action contro le classi "pollaio"

    Accolta la prima class action contro le classi "pollaio"  Il Tar Lazio, Sezione III-bis, con la Sentenza 20 gennaio 2011 n. 552 sul ricorso presentato dal Codacons contro il sovraffollamento delle aule scolastiche, ha disposto che i ministeri dell'Istruzione e dell'economia dovranno entro 120 giorni emanare il Piano generale di edilizia scolastica.  Si tratta della prima class action italiana nei confronti della scuola per eliminare il problema delle cosiddette classi pollaio, ovvero quelle...

    » Continua


  • Legge di stabilità: modifica certificazioni dei debiti della P.A.

    L’art. 13 della Legge 12 novembre 2011 n. 183, (c.d. legge di stabilità 2012) interviene nell’ambito della disciplina della certificazione dei debiti degli enti locali relativi alle somministrazioni di beni e servizi, con l’intento di porre riparo ai ritardi nei pagamenti della Pubblica Amministrazione. La modifica più rilevante è costituita dall’introduzione dell’obbligo di certificazione in capo all’ente locale, mentre prima la certificazione era rimessa al suo potere discrezionale. La ce...

    » Continua


  • Esami avvocato: per il Tar è nullo il solo voto numerico

    Nel procedimento seguito dal nostro studio, il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Sezione III, con la sentenza depositata il 7 luglio 2015 n. 9126, ha stabilito la nullità della correzione degli elaborati per il concorso di accesso alla professione forense, in quanto indicato il solo voto numerico, senza alcuna annotazione o motivazione. Il caso in esame nasce dal ricorso presentato da una candidata al concorso per l’esame di avvocato non ammessa alla prova orale che, con l’ass...

    » Continua